CONSIGLI DI STILE

Interior design e Materiali: il bamboo e come usarlo nell’arredo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il bamboo è uno dei materiali più versatili della terra. È utilizzato per costruire case e mobili, vestiti e tappeti. La sua produzione è perlopiù sostenibile dal punto di vista ambientale (con alcune precisazioni, come vedremo). Malgrado la sua leggerezza, poi, è straordinariamente resistente.

Scopriamo insieme gli usi, i pregi e qualche difetto del bambù.

bamboo in casa

I mille usi del bamboo da arredo (e non solo)

Il bamboo (o bambù) è conosciuto innanzitutto per la sua versatilità. Non solo nel mondo della casa e dell’arredamento. È infatti impiegato per la produzione della carta, così come della stoffa, per stuoie o recipienti. Di recente è stato impiegato per la produzione di biocarburanti. E ancora, per creare penne, spazzole, strumenti musicali e altri oggetti di uso quotidiano.

Nel mondo della casa, il bamboo è stato impiegato per diversi scopi:

  • Per la costruzione di abitazioni: secondo alcune stime, sarebbero circa un miliardo le persone che vivono in case di bambù;
  • Parquet bamboo: il materiale è utilizzato spesso per la pavimentazione, perché considerato generalmente più luminoso e liscio, ma anche più stabile e flessibile;
  • Tappeti in bamboo: spesso sfruttando la naturale resistenza all’acqua del materiale, vengono realizzati tappetini per la cucina;
  • Mobili in bamboo: il materiale è utilizzato per creare un laminato da impiegare in diversi settori dell’arredamento. In particolare, troviamo una serie di mobili in bambu così come complementi di diverso tipo: sedie, letti, tavoli, comodini, cornici per specchi, carta da parati e così via.

tappeto in bambù

Bamboo design: 5 ragioni per sceglierlo per la casa

Scopriamo ora perché il bamboo è diventato un materiale tanto impiegato e amato nel mondo, soprattutto nell’home design. Abbiamo già citato la sua versatilità, ma ci sono almeno altre cinque caratteristiche che rendono questa pianta molto utile. Scopriamole insieme.

  1. Durata

Tra le ragioni dell’impiego del bamboo in così tante applicazioni c’è la sua resistenza. Tra gli oggetti di uso comune creati in bambù ci sono per esempio i taglieri: questo perché il materiale può “assorbire” i continui tagli di un coltello, mantenendo un aspetto bello e sano all’esterno. Per questa e altre ragioni, il bamboo è considerato come un materiale più durevole rispetto al legno massiccio tradizionale. Inoltre, la sua resistenza alla trazione è più elevata di quella dell’acciaio.

  1. Resistenza agli agenti esterni

Oltre che per l’ottima risposta agli urti, il bambù è conosciuto per la sua capacità di resistere ai cambiamenti esterni e in particolare agli agenti atmosferici. All’esterno, il bamboo non subisce danni dai forti cambiamenti di temperatura, né dall’umidità dell’aria.

Allo stesso tempo, le sue caratteristiche idrorepellenti lo rendono utile anche in ambienti come il bagno o la cucina, per piani d’appoggio e mobili di altro tipo.

D’altronde è risaputo che il bambù cresca e prosperi proprio in ambienti di forte umidità, con sbalzi di temperatura frequenti. Ecco perché eventuali cambiamenti di volume degli oggetti in bamboo (restringimenti o gonfiori) sono molto meno rilevanti se paragonati ad altri materiali.

bambu

  1. Rispetto per l’ambiente

Il bamboo è una pianta unica nel suo genere. Cresce infatti in maniera spontanea (senza quindi necessità di coltivazioni intensive) e il suo ciclo di vita è molto rapido: la massa della pianta aumenta ogni anno in una percentuale compresa tra il 10-30% del totale, rispetto al 2-5% degli alberi. È in grado inoltre di catturare anidride carbonica, anche più delle foreste di legno di dimensioni simili (secondo alcune stime, fino a 40 volte di più).

  1. Proprietà antisismiche

La flessibilità e la leggerezza del bamboo lo rendono poi un materiale perfetto per resistere ai terremoti. Case costruite interamente con questo materiale possono quindi essere considerate antisismiche a tutti gli effetti: è ideale inoltre per strutture portanti.

  1. Bamboo Design

La superficie del bambù è naturalmente liscia, pulita e il suo colore è molto bello da vedere: non ha quindi bisogno di essere ridipinto o lucidato ed è capace di rendere qualsiasi ambiente più gradevole alla vista. La sua versatilità e flessibilità lo rendono poi adatto per realizzare idee creative e fuori dal comune.

legno bamboo

Gli svantaggi del bamboo

Nessuna soluzione è perfetta. Anche per il bambù esistono degli aspetti negativi da considerare. Abbiamo accennato per esempio ai possibili vantaggi dal punto di vista ambientale, ma ci sono altri fattori da considerare in questo senso.

Come per il legno, c’è il rischio che i mobili o le lamine di bamboo siano incollate ricorrendo ai cosiddetti VOC (composti chimici volatili), tra cui la formaldeide, che possono essere dannosi per la salute se inalati in grandi quantità. C’è poi da considerare l’impatto ambientale della produzione e del trasporto: la grande maggioranza del bamboo impiegato nell’industria è infatti lavorato in Asia e deve quindi percorrere grandi distanze (non sempre con mezzi di trasporto amici della natura) per arrivare a noi.

Terzo, la qualità: non esiste una normativa univoca per gli standard produttivi di oggetti in bambù e questo potrebbe diventare un problema in termini qualitativi.

Ultima pecca del materiale è che può essere vittima degli attacchi di insetti. Per questo, è necessario trattarlo periodicamente con dei composti adatti allo scopo (generalmente si utilizzano sali di boro).

tappeti in bambù

Il bamboo in casa: come impiegarlo

Viste le sue caratteristiche di duttilità, il bamboo può essere impiegato nell’interior design di diverse aree della casa: dal bagno alla camera da letto, dai mobili al pavimento. Com’è facile immaginare, questo materiale è più adatto per un arredamento in stile etnico o che richiami comunque temi e colori della natura.

Per approfondire, leggi anche:

Arredare in stile etnico: il mistero dell’Oriente, il calore del continente africano

Esistono poi prodotti che richiamano il concetto di natura, ma in chiave contemporanea. È l’esempio di questo appendiabiti firmato Green, che prende proprio il nome di Bamboo: l’idea è quella di richiamare la pianta, ma con l’utilizzo di un design e di materiali contemporanei.

L’oggetto è infatti in polietilene, materiale plastico di concezione moderna, riciclabile al 100%: è perfetto per spazi all’aperto, come giardini, ma anche bar e ristoranti, ma può essere utilizzato anche indoor in ambienti arredati in stile moderno.

appendiabiti bamboo

Per scoprire di più su Bamboo, clicca qui: https://www.lineaesseshop.it/green/714-appendiabiti-bamboo.html?search_query=bamboo&results=4

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi