CONSIGLI DI STILE

Arredare casa in stile minimal: i consigli per non sbagliare

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Lo stile minimal arreda con essenzialità. Come dice la parola stessa per arredare basta lo stretto necessario, il minimo indispensabile. Questo stile risale agli anni sessanta e la sua essenza sta nello sbarazzarsi del superfluo.

In questo tipo di arredamento i mobili sono pochi, tutti sistemati al loro posto e in armonia con i colori, pochi e tenui. Se siete estimatori di questo stile dimenticate colori sgargianti.
A primo impatto si potrebbe pensare che quello minimalista non sia uno stile confortevole, ma non è così. Nonostante l’essenzialità delle linee e delle forme l’arredamento minimal non rinuncia mai alla comodità.

Arredare casa in stile minimal: less is more

Per arredare la casa in stile minimal è necessario seguire piccoli accorgimenti, per compiere la scelta più coerente e giusta. I materiali che questo stile predilige sono quelli che danno luce e permettono una pulizia veloce. Per i pavimenti è necessario optare per: legno, resine, cemento, microtopping; mentre per gli arredamenti i più indicati sono: il vetro, i laccati, la pelle, il metallo e il legno.

Il vero protagonista è lo spazio. Per valorizzarlo al massimo è necessario disporre i pochi mobili lungo le pareti in modo da potersi muovere liberamente e avere il massimo della praticità. Valutate bene anche l’utilizzo di lampade e mobili pensili.

I colori giusti sono quelli tenui. Il bianco è il protagonista assoluto che può essere accostato al nero o ad altri colori tenui come il marrone e l’ocra, o il grigio chiaro o il tortora.

Questo stile predilige la qualità anziché la quantità, ma cosa scegliere come decori? Quadri con scritte, poster, orologi da parete o una pianta, senza mai esagerare.

Stile minimal in cucina

Spesso chi opta per lo stile minimal lo fa per ritrovare tra le proprie mura domestiche pace e tranquillità. È una scelta di vita e non solo di arredamento. In cucina lo stile minimal si traduce in organizzazione. Ogni cosa al suo posto e niente sui piani di lavoro. Rispetto per gli spazi e molta attenzione per la luce naturale. All’arredamento estremamente lineare si accostano ante a sistema click – clack o scorrevoli. No agli scaffali o alle mensole. Ruolo fondamentale giocano anche gli elettrodomestici che non sono solo funzionalità ma veri elementi di design. Per ciò che concerne l’illuminazione bisogna puntare su quella dei singoli spazi in modo da richiamare l’attenzione.

Zona living in stile minimal

La zona living spesso e volentieri è uno spazio aperto, collegato al resto della zona giorno. Come visto in precedenza l’essenzialità è il tema portante di questo stile per cui qualsiasi elemento che compone lo spazio ne sarà dotato. A completamento: luminosità e libertà di movimento.
Lucentezza, linee pulite e colori chiari caratterizzano i mobili in stile minimal. Convivialità e riposo dominano questa stanza per cui il divano è uno degli elementi fondamentali, anche questo caratterizzato da colori tenui e linee rette. Se desiderate una libreria sceglietela in metallo.
Per i pensili optate per quelli con le ante a scomparsa.
Per l’illuminazione prediligete quella naturale con una grande vetrata ma anche piccoli faretti a led, disposti in punti strategici, andranno benissimo, sottolineando ancor di più la scelta di stile.

Lo stile minimal in camera da letto

L’essenzialità delle linee in camera da letto si traduce, anche in questo caso, in arredamento e complementi semplici e funzionali. Letto, comodino e credenze sono sistemati in modo organizzato e nulla è lasciato al caso. I pochi elementi che costituiscono questa stanza da letto sono scelti con cura, gusto e stile. I colori dominanti sono ancora una volta quelli chiari. Sia la cassettiera che i comodini devono assolvere al loro ruolo senza mai essere protagonisti o occupare troppo spazio.
Per i complementi d’arredo optate per vasi, ciotole e quadri ma badate sempre che non siano eccessivi. Prediligete, anche per la camera da letto, la luce naturale e, per quella artificiale, scegliete lampade con paralumi.

Il bagno in stile minimal

Per diverso tempo il bagno è stata visto come una stanza scollegata dal resto della casa. Unica peculiarità: la comodità. Oggi le cose sono nettamente cambiate e il bagno ha acquisito molta importanza. Innanzitutto è arredato coerentemente con il resto della casa, ma è anche diventato un spazio in cui rilassarsi, dedicarsi del tempo, coccolarsi.
L’arredamento di un bagno minimal rispetta i capisaldi di questo stile: essenzialità e funzionalità e lo fa, sostanzialmente, tramite le forme e i colori. Lo spazio appare squadrato, i mobili hanno un taglio netto e i colori sono il beige, il bianco, il grigio fumo o il nero. L’assenza di qualsiasi cosa superflua sposa l’essenzialità dello stile.
Anche le finiture e la pavimentazione richiedono grande attenzione. Grigio fumé o parquet sono l’ideale.
Le consolle, se presenti, sono semplici e integrate con il lavabo. Le vasche devono avere sagome semplici e i box doccia presentano vetri dal profilo dal minimo ingombro, così da non alterare la percezione dello spazio. Anche la rubinetteria è minima, solitamente a incasso nel muro. La luce diventa un elemento di arredo, spesso nascosta o integrata.

Piccoli accorgimenti per arredare una casa in stile minimal

Se avete deciso di arredare la vostra casa in stile minimal ricordatevi: essenzialità e funzionalità. Fate tutto con molta calma. Non serve acquistare tutto e subito. Iniziate da un qualsiasi oggetto o mobile e continuate su quel filone ricordandovi, sempre, di creare un ambiente equilibrato e minimalista. Per avere una casa dall’accogliente stile minimal tutto il superfluo deve scomparire, anche dalle pareti.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi